L’inconscio e l’ambiente” di Cosimo Schinaia (Alpes, 2020)

Recensione a cura di Silvia Vessella

Già il titolo di questo libro di Cosimo Schinaia testimonia l’attualità del tema affrontato.  Mettere insieme poi inconscio, fondamento della nostra teoria e pratica clinica, e  ambiente, suggerisce connessioni. L’autore non è nuovo all’indagine  delle relazioni tra psicoanalisi e ambiente sociale circostante.
Impegnato a lungo nel lavoro come psichiatra nelle istituzioni, come psicoanalista ha contribuito attivamente alla vita societaria italiana e internazionale.
I titoli di alcune delle sue molte pubblicazioni, Dal Manicomio alla Città; Il Cantiere delle Idee; Pedofilia Pedofilie: La Psicoanalisi e il Mondo del Pedofilo, Il dentro e il fuori. Psicoanalisi e architettura  chiariscono l’ambito e la direzione della sua ricerca.Libro necessario questo quindi in cui l’autore prosegue la ricerca delle profonde relazioni fra dentro-fuori, Individuo-gruppo, umano-non umano. Nel passato visto prima come binomio di contenuti e valenze contrapposte, poi figura-sfondo l’uno dell’altro, oggi spesso, e sicuramente in questo libro, se ne rintraccia l’interdipendenza,  che ne fa un insieme,  unicum e  distinto nello stesso tempo. ............

 

leggi tutta la recensione https://www.spiweb.it/libri/linconscio-e-lambiente-di-c-schinaia-recensione-di-s-vessella/

News